Io sono nato e cresciuto a Bari. La Birra Peroni, da noi semplicemente Peroni, è la nostra compagna di mille storie. C’è una Peroni alla festa di San Nicola, c’è una bottiglia di Peroni nella scena del mio primo bacio, un’altra in quel fotogramma del gol di Joao Silva in Bari – Latina. Per noi baresi la Birra Peroni è un momento di convivio, una confessione ad un amico, lo stupore nell’affacciarsi di fronte a quel lungomare così conosciuto eppure sempre così misterioso. Perché non puoi non fermarti a pensare. O a fotografare quello scorcio di Bari, già visto alte mille volte, ma sempre nuovo. Non puoi non fermarti riflettere, a ingollare mentre pensi al tuo posto nel mondo. La Peroni sta bene sulla focaccia, sulla pizza, sul panino con la parmigiana, sul polpo, sugli gnimiridd e sul panzerotto.

Questa è la storia di un conflitto di interesse naturale, radicato, primordiale. Quello con il mio territorio. Con la mia tradizione. E se Peroni mi chiede una mano per raccontare lo storytelling del nuovo sito internet, io non posso che rispondere “presente“. Se sempre più italiani si rivolgono ai birrifici artigianali le grandi marche non stanno ferme. Birra Peroni ha lanciato una campagna dedicata alla promozione dei 5 valori fondamentali che da sempre la contraddistinguono: qualitàsostenibilità, tradizione, talento e passione. Un racconto che lascia un grande spazio anche alla filiera italiana di Birra Peroni, che coinvolge dipendenti, agricoltori, distributori e stakeholder e che ha come obiettivo quello di far prosperare insieme all’Azienda i territori che la ospitano. Io ho scelto la tradizione, perché dalle nostre parti bere una birra, quella birra e non altre, è prima di tutto una tradizione. Che è qualcosa di più dell’abitudine. È un rito laico.

Credits: Birra Peroni

Credits: Birra Peroni

Le storie della mia città, tutte le storie, sono strettamente legate alla Birra Peroni. Basterebbe raccontare Bari, i suoi vicoli, le urla della signora che fa le orecchiette, per raccontare Peroni. Le attività di comunicazione dell’Azienda sono state valorizzate dalla collaborazione con il collettivo What Italy Is, impegnato a raccontare i valori culturali dell’Italia e la bellezza del suo territorio attraverso contenuti di alta qualità, contribuendo al progetto con 5 scatti di grande impatto, uno per ogni valore dell’Azienda, diventati colonne portanti della visual identity del sito e della campagna pronta a partire. A me, da storyteller (o presunto tale) piace soffermarmi, come sempre, sull’aspetto comunicativo: quello che evidenzia l’innovazione nella comunicazione Corporate dell’Azienda, che punta sì a parlare agli stakeholder e alle istituzioni, ma vuole anche e soprattutto comunicare ai consumatori tutte le attività che contribuiscono da 170 anni a rendere Birra Peroni un’eccellenza italiana.

A Bari, come in qualunque altra parte di Italia. E non solo.

Date un’occhiata al nuovo sito, dove viene data una grande importanza anche alle materie prime utilizzate da Peroni per produrre le sue birre, come l’orzo 100% italiano e il mais nostrano, eccellenze dell’agricoltura nazionale. A completamento della piattaforma digitale sono presenti un mini-sito dedicato al rapporto di sostenibilità e l’archivio digitale del Museo Birra Peroni, che raccoglie tutta la storia e l’heritage dell’azienda in foto, video e documenti. Più che Storytelling, un SeoTelling fatto di cinque scatti, cinque valori e mille storie. Ancora da scrivere. 

Buzzoole

Content & Community manager. Storytelling addicted. Scrivo markette per campare e romanzi per passione. Un giorno invertirò la tendenza. Domani no.

Rispondi