Il content marketing che funziona è quello che coinvolge le persone e ne rispetta i valori. Non ultimo, è quello che permette alle stesse persone di produrre contenuti in maniera spontanea. #UpgradeToTipo è l’iniziativa promossa da Fiat per il lancio della nuova Tipo. Sulle caratteristiche tecniche delle macchina potete leggere il pezzo scritto da Daniele Rosa, mio collega di Blogdimotori. Io non sono la persona giusta per parlare di auto, motori, freni, cavalli e cilindrate. Ne capisco pochissimo, mi basta sentirmi a mio agio alla guida, il resto lo lascio agli esperti.

Allora perché hanno chiamato te?

Bella domanda. La risposta credo che stia nella volontà di Fiat di far provare la macchina a persone “comuni“, in grado di raccontare la loro esperienza sui loro social preferiti. Questo è un particolare non di poco conto: se guidassi una Mercedes, nella vita, sarei poco credibile. Ma siccome al momento non posso permetterla, e non considero l’auto di lusso una priorità, mi sento a posto con la coscienza a testare un’auto come la Tipo. L’iniziativa prevedeva una sorta di contest tra quattro squadre: il team Slalom, quello più esperto di motori doveva testare la macchina su un percorso di conetti (grazie anche alla telecamera posteriore), il team Food era incaricato di andare al mercato di Torino a fare la spesa e donarla al Sermig, il team Picnic il (gravoso) compito di organizzare un pasto in collina, il team Kids (composto da me e Laura Anzano, aka The Pocket Mama) doveva portare due bambine (simpaticissime) a fare sport

Cosa ti lascia un’esperienza come questa?

Andiamo per ordine: sorrisi, e relazioni con persone vere. Brave. Che non se la tirano per niente. Come Paul, che ha 700.000 follower e mi dice “sono un privilegiato“. Organizzazione: quella di un’azienda e di un’agenzia di comunicazione che cura alla perfezione i dettagli, primo tra tutti il rapporto umano, la cortesia, la sincerità. Creatività, perché dietro un progetto come questo c’è gente allenata a pensare in maniera non banale. E poi, e qui sono di parte, contenuti. Perché una cosa è sapere come funzionano i Social, un’altra è la capacità di generare foto, video e testi che arrivino alle persone. Il resto è monitoraggio, e quello lo lascio a chi dovrà occuparsi di questo.

13177291_10153759602934302_8054860529137551429_n

Da parte mia posso dire che è stata una bellissima esperienza, che la macchina si fa guidare bene anche in mezzo al traffico (placido e prevedibile) di Torino, che ho avuto l’opportunità di conoscere altri blogger molto bravi, di scoprire una bellissima città che conosco poco e che ripeterei certamente l’esperienza. Tra i social utilizzati soprattutto Facebook, Twitter, Instagram e la novità Snapchat. Io e Ilaria Mazzarotta su tutti siamo rimasti folgorati da questo nuovo mezzo di comunicazione che rompe le regole e abbiamo raccontato la nostra giornata con minivideo da 10 secondi che ovviamente… spariscono dopo 24 ore! Tranquilli però, li abbiamo salvati, e in ogni caso non sarebbe stato tempo sprecato, perché generare curiosità attraverso Snapchat è un modo per portare gli utenti sui social che ormai possiamo definire “tradizionali” (strana la vita, non pensavo mai di dover usare la parola “tradizionale” per parlare di un social). In conclusione, esperienza molto positiva e l’invito a considerare questa idea di Fiat come una bella case history di User Content Generation.

*Disclaimer: ho partecipato alla giornata #UpgradeToTipopost in collaborazione con Fiat. Il contenuto del post non mi è stato invece commissionato da nessuno ed è esclusivamente frutto delle mie opinioni personali. 

** Disclaimer due: le foto dei bambini sono state inserite previa liberatoria dei genitori 

Content & Community manager. Storytelling addicted. Scrivo markette per campare e romanzi per passione. Un giorno invertirò la tendenza. Domani no.

Rispondi