Caro Cliente,

anche io vorrei vendere 100.000 copie del mio libro senza fare nessuno sforzo. Vorrei pagare (poco) un’agenzia e chiedergli di portarmi Sell in e Sell out, ordini, richieste, venditefatturato. Anche io vorrei scaricare su qualcun’altro la colpa di eventuali fallimenti, ma purtroppo o per fortuna ho capito che non va così. Io rispetto i miei fornitori, li pago per tempo, li ringrazio e se qualcosa non è stato fatto come avrei voluto mi chiedo se il mio brief era stato chiaro. Se non mi soddisfano appieno li cambio, senza litigare con nessuno. Stabilisco un budget all’inizio di un progetto e mi assicuro che sia in linea con le mia aspettative. Se investo 1000 euro su Domani no, non mi aspetto che diventi il best seller del 2013, ma un libro che faccia parlare di sé e conquisti il suo piccolo grande spazio in determinate città.

Ho lavorato con molte Persone in questi mesi: chi mi ha curato il sito, chi il video, chi la ristampa di un libro, chi la grafica, chi la copertina, chi ha curato la fotografia, chi la musica. Ogni singola parte del progetto è stata condivisa. E chi non ha percepito dei soldi, sarà ricompensato (come da accordi) con uno scambio di professionalità, e non con il solito Io ti do visibilità. Perché io non sono proprio nessuno, come molti di quelli che questa visibilità la promettono e la sbandierano. Davanti ai primi dati di vendita mi chiederò prima di tutto com’è il mio prodotto? Se il mio libro è scritto bene, se mantiene le promesse, se i canali che ho scelto per le operazioni di marketing sono quelli giusti, se posso fare qualcosa di più, e se ho puntato sui mood giusti. Mi confronterò con i miei partner (io odio la parola fornitori) e se ci sarà da cambiare qualcosa lo farò. Ma mai e poi mai me la prenderò con loro, perché il lavoro che hanno fatto è stato eccelso, e non smetterò mai di ringraziarli. E poi mi sono posto degli obiettivi ambiziosi ma realistici. Questa non è una lezione di marketing, (per quelle date un’occhiata alla pagina formazione del mio sito) e non è un’invettiva contro nessuno. Piuttosto è un invito a rivedere certi paradigmi. Siccome ti pago, tu mi fai raggiungere certi obiettivi, e subito. Anche se ti pago poco (o non ti pago proprio).

La primavera non è garanzia di raccolto. Ma opportunità di raccolto. 

Se ti interessa sapere di più su Domani No puoi leggere le prime trenta pagine Gratis. Se preferisci la versione ebook hai a disposizione un estratto qui, su Amazon.

Content & Community manager. Storytelling addicted. Scrivo markette per campare e romanzi per passione. Un giorno invertirò la tendenza. Domani no.

Rispondi